USS SELEYA

TIMELINE
08 - 08  
DAL BIG BANG AL XIX SECOLO
XX SECOLO
XXI SECOLO
XXII SECOLO
XXIII SECOLO
XXIV SECOLO
DAL XXV SECOLO
UNIVERSI PARALLELI
 
2030

Data
Data stellare
Luogo

Sconosciuta, 2030
Non applicabile
Terra

Evento

INIZIO DEL NEO-UMANESIMO

Viene pubblicato il romanzo "Let me help", parole che secondo l'autore sono anche più importanti di "I love you".
Questa brevissima frase costituirà la base etica del Neo-Umanesimo e il principio ispiratore della ricostruzione post-bellica seguente alla Terza Guerra Mondiale.

Fonte

TOS 1x28 "The city on the edge of forever / Uccidere per amore"


2031

Data
Data stellare
Luogo

Sconosciuta, 2031
Non applicabile
Terra

Evento

FONDAZIONE DELLE COLONIE O'NEILL

La storia della Terra ricorda il 2031 come "L'anno in cui scansammo i proiettili": un gigantesco asteroide proveniente dalle regioni esterne del Sistema Solare sembra diretto verso Giove, dove gli astronomi ritengono che ripeterà lo spettacolo cosmico delle comete Shoemaker-Levy 9 (Giove, 1994) e C/2018-G2 (Saturno, 2020), ma questa volta le forze mareali di Giove lo frantumano in vari pezzi, molti dei quali si dirigono verso il sistema solare interno, Terra compresa.
Per evitare che la razza umana faccia la fine dei dinosauri, USA, ECON, Unione Europea, alcune delle democrazie mediorientali e la nascente Alleanza PanAfricana mettono in comune le loro risorse e riescono a sventare la minaccia: i frammenti minori sono lasciati bruciare nell'atmosfere mentre, usando i motori ad impulso testati in occasione della missione del 2020 su Saturno, quelli più grandi vengono lanciati verso lo spazio esterno. I sei maggiori, blocchi di nickel-ferro di una decina di chilometri l'uno, vengono temporaneamente parcheggiati in orbita terrestre e da lì, successivamente, spostati nel Punto L5 del sistema Terra-Luna.

Qualche tempo dopo i sei asteroidi vengono venduti ad imprese private e, in un caso, ad un consorzio di centri di ricerche e università che li trasformano in habitat spaziali autosufficienti, le cosiddette "Colonie O'Neill": Colonia Vanguard, Colonia Roykirk, Colonia Moss-Offenhouse, Complesso NicholCorp, Asteroide Brynner e Habitat Starling.
Il maggiore dei sei habitat spaziali è la colonia Vanguard: 844 ricercatori risiedono stabilmente in una struttura di forma cilindrica ricavata all'interno dell'asteroide, lunga quattordici chilometri e con un asse cavo di cinquanta metri di diametro. Su Vanguard, come nelle altre Colonie, la gravità è fornita dalla rotazione della struttura attorno al mozzo centrale, che è a zero g, e il "basso" è verso l'esterno della struttura, nella direzione della spinta centrifuga.
L'effettiva gravità dipende da ogni habitat: NicholCorp, che produce materiali innovativi da costruzione, è quella con le più ampie zone senza peso, Roykirk (ricerche sull'intelligenza artificiale e produzione di microchip) e Starling (software e di nuovo produzione di microchip) hanno una gravità maggiore, ed infine Vanguard (ricerca scientifica), Moss-Offenhouse (finanza, e il primo paradiso fiscale svincolato dalle leggi della Terra) e Brynner (comunicazione: news, intrattenimento e produzione di film e spettacoli) hanno le più ampie zone a gravità terrestre.

Fonti

Per gli eventi narrati: NOV TLE "2298: The Sundered"
Per la cometa Shoemaker-Levy 9: Evento storico
Per la cometa C/2018-G2: NOV "The rings of time"

Nota 1

La Colonia Roykirk prende il nome da Jackson Roykirk, creatore delle sonde Serie Nomad (fonte: TOS 2x08 "The changeling / La sfida") e dell'intelligenza artificiale che controllava il volo della Botany Bay (fonte: NOV "The Eugenics Wars: The Rise and Fall of Khan Noonien Singh, vol. 2" ).

Nota 2

La Colonia Moss-Offenhouse deve il suo nome a Ralph Offenhouse (fonte: TNG 1x26 "The neutral zone / La zona neutrale"), che negli anni '70 del XX secolo era stato tra i finanziatori del Progetto Crisalide (fonte: NOV "The Eugenics Wars: The Rise and Fall of Khan Noonien Singh, Vol. 1").

Nota 3

Il Complesso NicholCorp deve il suo nome a Marcus Walter Nichols, inventore dell'alluminio trasparente (fonte: MOV 4 "The voyage home / Rotta verso la Terra") e delle criocapsule usate sulla Botany Bay (fonte: NOV "The Eugenics Wars: The Rise and Fall of Khan Noonien Singh, vol. 2") e fino all'invenzione della curvatura (fonte: TNG 1x26 "The neutral zone / La zona neutrale").

Nota 4

L'Asteroide Brynner deve il suo nome a Christopher Brynner, magnate americano dell'editoria online a responsabile della copertura mediatica degli eventi del Rifugio Distrettuale A di San Francisco nel 2024 (fonte: DS9 3x11/12 "Past tense / Tempi passati").

Nota 5

L'Habitat Starling deve probabilmente il suo nome al magnate dell'informatica Henry Starling, fondatore della Chronowerx. Poiché Henry Starling è stato ucciso nel 1996 dalla USS Voyager (fonte: VOY 3x08/09 "Future's end / Futuro anteriore"), l'intera linea temporale della Chronowerx cancellata e il suo posto preso dalla Microsoft di Bill Gates, può darsi che il nome sia collegato a qualche altro personaggio o evento, o che lo stesso Henry Starling abbia raggiunto il successo in qualche altro campo.


Data
Data stellare
Luogo

Sconosciuta, 2031
Non applicabile
Asia Orientale, Terra

Evento

TRASFORMAZIONE DELLA ECON (COALIZIONE ORIENTALE)

Grazie al successo politico che le deriva dall'aver salvato la Terra dalla distruzione, la ECON compie un passo avanti politico e si trasforma in uno stato, con una struttura politica a metà strada fra gli Stati Uniti e l'Unione Europea.

Fonte

NOV TLE "2298: The Sundered"


Data
Data stellare
Luogo

Sconosciuta, 2031
Non applicabile
Marte

Evento

PRIMO SBARCO UMANO SU MARTE

Sotto l'egida congiunta della NASA (National Aeronautics and Space Administration) e dell'ISA (International Space Agency) la missione Ares III sbarca i primi essere umani sul Pianeta Rosso.

Fonte

VOY 6x08 "One small step / Un piccolo passo"

Durante il viaggio di ritorno verso la Terra, a seguito di un incidente ad uno dei moduli pressurizzati, perde la vita la Comandante Daar, che per prima era scesa su Marte.

Fonte

NOV "Federation"

Nota 1

La fonte non cita alcuna informazione su Daar, tranne l'essere una donna e che è stata la prima persona a toccare il suolo di Marte.
Nel romanzo "Federation" viene ricordata come uno dei grandi pionieri dell'esplorazione del sistema solare, al pari di Armstrong (Apollo 11, primo uomo sulla Luna) e Yoshikawa, che ha fatto parte della prima missione che ha riportato gli esseri umani sulla Luna (nel 2019) ed è morto durante la costruzione del primo habitat permanente.

Nota 2

Poiché i database dell'epoca precedente la Terza Guerra Mondiale sono incompleti, è possibile che il nome di Yoshikawa sia errato, in virtù del fatto che il Giappone non faceva parte della ECON e che la missione del 2019 è stata portata a termine da astronauti cinesi.


2032

Data
Data stellare

Luogo

12 ottobre 2032
2032.286

Terra

Evento

SECONDA MISSIONE UMANA SU MARTE

Gli astronauti John Kelly della NASA e Rose Kumagawa e Andrei Novakovich dell'ISA partono dalla Terra per il secondo sbarco umano sul Pianeta Rosso.
La missione Ares IV ha il compito di iniziare l'assemblaggio delle componenti della base permanente, componenti portate su Marte nel corso delle precedenti tre missioni Ares.

Fonte

VOY 6x08 "One small step / Un piccolo passo"

Nota

La data è stata ricostruita. Se ipotizziamo che la Ares IV fosse dotata di motori ad impulso (come lo era la Lewis & Clark dodici anni prima) allora il tempo di volo dalla Terra a Marte può durare da quattro a trenta giorni, a seconda della posizione relativa dei due pianeti. È logico attendersi che la NASA e l'ISA vogliano ridurre al minimo la parte più pericolosa della missione e che quindi la partenza non sia avvenuta molti giorni prima del 19 ottobre, data dell'incidente (vedere voce successiva).
A questo punto il 12 ottobre, Columbus Day negli USA, sembra una data appropriata per far partire una missione che deve gettare le basi per l'esplorazione e la colonizzazione di un nuovo "Nuovo Mondo".


Data
Data stellare
Luogo

19 ottobre 2032
2032.293
Marte

Evento

INCIDENTE DELL'ARES IV

Mentre gli astronauti Kumagawa e Novakovich si trovano sulla superficie di Marte, impegnati nell'assemblaggio dei componenti della base che dovrà ospitare, oltre a loro, i colleghi in arrivo con la missione Ares V, John Kelly - rimasto in orbita a bordo del modulo di comando - registra una turbolenza di origine ignota.
Alle 9.22 del mattino ogni contatto fra la Base Ares e il modulo di comando si interrompe, lasciando i due astronauti sulla superficie senza alcun contatto con la Terra.

Fonte

VOY 6x08 "One small step / Un piccolo passo"

Nota

L'assemblaggio di una base permanente su Marte è ipotizzato, ma spiega come abbiano fatto Kumagawa e Novakovich a sopravvivere per tre settimane fino all'arrivo della Ares V.


Data
Data stellare
Luogo

9 novembre 2032
2032.314
Marte

Evento

TERZA MISSIONE UMANA SU MARTE

La Missione Ares V, inizialmente prevista come seconda parte dell'inizio della colonizzazione del Pianeta Rosso e trasformata in missione di soccorso dopo l'incidente alla Ares IV, giunge su Marte trasportando ulteriore materiale, provviste e un gruppo di scienziati.

Fonte

VOY 6x08 "One small step / Un piccolo passo"

La missione è comandata da Tera Franklin, figlia del Dottor Marcus O'Herlihy che ha partecipato alla missione su Saturno della Lewis & Clark nel 2020.

Fonte

NOV "The rings of time"

Nota

Il comando della missione Ares V è stato ricostruito: la fonte NOV "The rings of time" cita che Tera Franklin ha guidato una delle prime missioni Ares nel 2032, e secondo VOY 6x08 "One small step / Un piccolo passo" le uniche due missioni Ares di quell'anno sono state la Ares IV (con equipaggio Kelly, Kumagawa e Novakovich) a fine ottobre e la Ares V tre settimane dopo. Ne consegue che Tera Franklin non può che essere stata al comando della Missione Ares V.


2033

Data
Data stellare
Luogo

Sconosciuta, 2033
Non applicabile
Nord America, Terra

Evento

NASCITA DI ZEFRAM COCHRANE

Nasce in Montana Zefram Cochrane, scienziato ed inventore della propulsione a curvatura sulla Terra.
Il 5 aprile 2063, a bordo di un missile ICBM riadattato e battezzato Phoenix, Cochrane effettuerà il primo volo a curvatura di un essere umano, evento che la sera di quello stesso giorno porterà al Primo Contatto con i Vulcaniani, preludio alla nascita - il 12 agosto 2161 - della Federazione Unita dei Pianeti, evento che rende Zefram Cochrane probabilmente il più importante essere umano nella storia della Terra.

Fonti

Per l'anno di nascita di Zefram Cochrane: TOS 2x02 "Metamorphosis / Guarigione da forza cosmica"
Per il primo volo a curvatura e il Primo Contatto con i Vulcaniani: MOV 8 "First Contact / Primo Contatto"
Per la data di nascita della Federazione: TNG 5x17 "The outcast / Il diritto di essere" (anno), NOV ENT (Re) "Romulan War: To brave the storm" (giorno e mese)

Nota

L'anno di nascita di Cochrane si ricava dall'affermazione di Cochrane stesso di avere avuto ottantasette anni quando giunse sul planetoide nel sistema di Gamma Canaris, e che il viaggio che lo aveva portato lì era durato un anno.
Se ipotizziamo che Cochrane abbia lasciato la Terra subito dopo aver inaugurato il Warp 5 Complex, nel 2119 (ENT 1x01/02 "Broken Bow"), allora 2119 - 86 = 2033.

YATI

Nell'Archivio Storico della Federazione che il Capitano Archer dello Specchio consulta sulla USS Defiant (ENT 4x18/19 "In a mirror, darkly / In uno specchio oscuro") viene indicato l'anno 2030, che però non è congruente con le altre informazioni canoniche.


Data
Data stellare
Luogo

Sconosciuta, 2033
Non applicabile
Xindus Prime

Evento

DISTRUZIONE DEL MONDO NATALE XINDI

Al termine di una lunga guerra civile fra le diverse specie che compongono la razza Xindi, il loro pianeta natale viene distrutto. Inizia la Grande Diaspora che li porterà a cercare una nuova casa all'interno della Distesa Delfica.
Xindus Prime, tettonicamente instabile, è stato distrutto quando gli Xindi Rettili e Insetti hanno fatto detonare cariche di profondità nelle otto principali faglie tettoniche del pianeta.
La Sesta Specie, gli Xindi Aviani, si sono estinti con la distruzione del loro pianeta natale perché, unica fra le specie Xindi, nessuno di loro ha voluto lasciare Xindus Prime.

Fonti

Per la distruzione di Xindus Prime: ENT 3x01 "The Xindi / Gli Xindi"
Per la modalità di distruzione di Xindus Prime e l'estinzione degli Aviani: ENT 3x07 "The shipment / La kemocite"

Nota

La data si ricava dall'analisi dei resti del pianeta, che nel 2153 risulta distrutto da circa centovent'anni.


Data
Data stellare

Luogo

4 luglio 2033
2033.185
Nord America, Terra

Evento

NUOVA BANDIERA DEGLI STATI UNITI

Gli Stati Uniti d'America adottano la bandiera con 52 stelle, ad indicare il numero degli Stati che da quest'anno fanno parte dell'Unione. Questa bandiera resta in vigore fino al 2079.
La bandiera con 52 stelle verrà dipinta sullo scafo della ESS Charybdis, lanciata dalla NASA nel 2037.
Il pezzo dello scafo su cui è stata dipinta verrà ritrovato nel 2365 dalla NCC 1701-D USS Enterprise nell'atmosfera del pianeta Theta 116 VIII.

Fonte

TNG 2x12 "The Royale / Hotel Royale"

Nota 1

La data di adozione di una nuova bandiera degli USA è stabilita per legge: viene issata per la prima volta a Philadelphia il 4 luglio immediatamente successivo all'ammissione del nuovo Stato nell'Unione.
La data di adozione della bandiera con 52 stelle è stata ricostruita sulla base di questa informazione.

Nota 2

La bandiera degli Stati Uniti d'America è composta da tredici strisce di colore rosso e bianco alternate (a rappresentare le Tredici Colonie che nel 1776 diedero vita agli Stati Uniti) e da un riquadro blu con un numero di stelle bianche pari al numero degli Stati.
I bozzetti ufficiali delle bandiere future sono creati dallo United States Army Institute of Heraldry / Istituto di Araldica dell'Esercito degli Stati Uniti.


2036

Data
Data stellare
Luogo

Sconosciuta, 2036
Non applicabile
Nord America, Terra

Evento

FONDAZIONE DELLE NUOVE NAZIONI UNITE

Dopo l'attacco atomico a New York del 2026 e alcuni anni di inoperatività, vengono fondate a San Francisco le Nuove Nazioni Unite.
Nel proprio atto costitutivo questa nuova organizzazione internazionale dichiara che "Nessun cittadino della Terra può essere chiamato a rispondere dei crimini commessi da suoi antenati o dalla razza umana in quanto tale".

Fonte

TNG 1x01/02 "Encounter at Farpoint / Incontro a Farpoint"

Nota

Per l'attacco terroristico agli Stati Uniti del 2026 vedere la relativa voce


2037

Data
Data stellare
Luogo

23 luglio 2037
2037.204
Nord America, Terra

Evento

LANCIO DELLA ESS CHARYBDIS

La NASA, che dopo la missione su Saturno del 2020 e le missioni Ares dell'inizio del decennio ha ricevuto nuovi fondi dal neonato governo USA, lancia il Programma Odyssey per l'esplorazione dello spazio profondo. La Charybdis, una nave di classe BBI-103, è la decima missione del programma e la terza destinata a superare i confini del Sistema Solare.

Comandata dal Colonnello Stephen G. Richey, con un equipaggio totale di quindici persone in animazione sospesa, la missione della Charybdis comprendeva l'osservazione del Sistema Solare da una distanza di 100 AU (Astronomical Unit / Unità Astronomiche) dal Sole, la verifica degli effetti del campo magnetico solare al passaggio dell'eliopausa e gli effetti a lungo termine sull'equipaggio dell'ibernazione e della permanenza nello spazio profondo.

Fonti

Per la missione della Charybdis e la classe della nave: TNG 2x12 "The Royale / Hotel Royale"
Per gli altri particolari: un Okudagramma pubblicato in MAN "Star Trek: The Next Generation - The Continuing Mission"

Nonostante il fallimento della missione, nel 2166 la Flotta Stellare dà il suo nome ad una nave di classe Columbia.

Fonte

NOV ENT (Re) "Rise of the Federation: Live by the code"

Nota 1

La sigla ESS appare nell'Okudagramma visualizzato da Data sull'Enterprise. Si tratta di una sigla strana per una missione americana: la NASA non usa prefissi per i nomi delle sue capsule o navette, mentre la Marina usa la sigla USS (United States Ship / Nave degli Stati Uniti). ESS sembra piuttosto rimandare ad una missione europea (European Space Ship / Nave Spaziale Europea) o, magari, ad una collaborazione internazionale (Earth Space Ship / Nave Spaziale della Terra).

Nota 2

L'Unità Astronomica è una unità di misura utilizzata in astronomia, normalmente nella forma anglosassone AU (Astronomical Unit). 1 AU corrisponde alla distanza media della Terra dal Sole, pari a circa 150 milioni di chilometri. 100 AU è effettivamente la distanza dell'Eliopausa dal Sole.

Nota 3

L'Eliopausa è la zona di spazio dove la forza del vento solare e quella delle particelle di gas interstellare si equilibrano: le une non si allontanano più dal Sole, le altre non riescono a penetrare oltre questo limite. L'Eliopausa è considerata il confine esterno del Sistema Solare.

YATI

La fonte TNG 2x12 "The Royale / Hotel Royale" riporta espressamente che quella della Charybdis è la terza missione destinata a superare i confini del Sistema Solare, eppure lo stemma di missione della tuta di Richey riporta la scritta "First beyond the Solar System / Prima oltre il Sistema Solare" (fonte: Memory Alpha / Charybdis).


2038

Data
Data stellare
Luogo

7 febbraio 2038
2038.38
Eliopausa, Sistema Solare

Evento

PERDITA DELLA CHARYBDIS

La NASA perde la telemetria con la ESS Charybdis, lanciata nel luglio dell'anno prima con un equipaggio di quindici persone e la missione di osservare il Sistema Solare dai suoi confini estremi, a 100 AU dal Sole.

Il rapporto ufficiale della NASA riporta che "Nel momento in cui si è perso il segnale, la telemetria ha mostrato un'anomalia nella propulsione della nave che ha raggiunto una velocità di dodici volte maggiore quella di fuga dal Sistema Solare, 2.56 ore prima di quanto pianificato. Assumendo che i beni deperibili si esauriscano, l'equipaggio ha il 20% di probabilità di sopravvivere in ibernazione. La missione di soccorso "Jacob", lanciata immediatamente, non ha prodotto risultati positivi".

Alcuni rapporti informali, mai ufficializzati dalla NASA, addebitano la sparizione della Charybdis a tempeste magnetiche nell'eliopausa, che possono aver creato un effetto wormhole alla periferia del Sistema Solare. Questi stesse anomalie possono essere responsabili della sparizione delle sonde Voyager 6 (lanciata nel 1999) e Nomad (lanciata nel 2002).

La Charybdis, con l'equipaggio in ibernazione, riemerge dal wormhole in prossimità del Sistema Theta 116. Il computer sveglia il comandante della missione, il Colonnello Stephen G. Richey, che decide di far proseguire il sonno criogenico all'equipaggio come parte dell'esperimento originale. Purtroppo, nove giorni dopo il risveglio di Richey una forma di vita aliena interferisce inavvertitamente con i sistemi di bordo, provocando la morte dei quattordici soggetti ancora in stasi.
Per rimediare all'errore, questa forma di vita crea un'area abitabile su Theta 116 VIII, un pianeta di classe K, ma per l'ambientazione prende ad esempio un pessimo romanzo poliziesco che Richey stava leggendo, condannandolo ad una lunga esistenza in una simulazione di infima qualità.

Il Colonnello Richey muore nel 2082, più di quarant'anni dopo il naufragio. Le sue spoglie verranno ritrovate solo nel 2365 dagli ufficiali della NCC 1701-D USS Enterprise.

Fonti

Per i dettagli della scomparsa della Charybdis: NOV Star Trek: Strange New Worlds 10 "The immortality blues"
Per la data di lancio della Charybdis e il ritrovamento del Colonnello Richey: TNG 2x12 "The Royale / Hotel Royale"

Nota 1

La velocità di fuga di un veicolo spaziale dal Sistema Solare è un valore che dipende da alcune variabili. In ogni caso, non può essere inferiore al valore minimo della Terza Velocità Cosmica, cioé a 17 km/s.
Questo significa che la Charybdis, nel momento in cui si sono persi i contatti, ha raggiunto la velocità di almeno (17 x 12 =) 204 km/s, ovvero quasi 735.000 km/h.

Nota 2

Per evitare che la Charybdis fallisca la sua missione di lasciare il Sistema Solare, è logico ipotizzare che i suoi motori possano spingerla almeno fino alla velocità di fuga, pari a 17 km/s, ovvero 61.200 km/h. Questo la rende nove volte più lenta della Lewis & Clark, lanciata nel 2020 verso Saturno, che aveva motori ad impulso in grado di spingerla fino a 556.000 km/h.

Nota 3

In condizioni normali le navi della Flotta Stellare che viaggiano a velocità d'impulso non superano il limite di 0.25c, per evitare problemi di natura relativistica (fonte: MAN "TNG Technical Manual"). Questo significa viaggiare a circa 75.000 km/s, ovvero quasi trecentosettanta volte la velocità raggiunta dalla Charybdis nel wormhole.

 
HOME
INIZIO SEZIONE
SAGA